“La vecchia normalità è finita”: febbraio 2016 frantuma il record di temperatura globale

ncep_cfsr_t2m_anom_022016.png.CROP.promovar-mediumlargeDi Eric Holthaus (ugobardi.blogspot.it)

A febbraio le temperature globali hanno toccato un nuovo record assoluto, frantumando il vecchio record stabilito solo il mese scorso nel bel mezzo di un El Niño da record. Ryan Maue/Weatherbell Analytics

I dati preliminari della temperatura di febbraio sono arrivati ed ora è abbondantemente chiaro: il Riscaldamento Globale sta mettendo la quinta. Ci sono dozzine di serie di dati della temperatura globale e di solito io (e i miei colleghi giornalisti che si occupano di clima) aspetto finché non vengono pubblicati quelli ufficiali, circa a metà del mese successivo, per annunciare un mese di caldo record a livello globale. Ma i dati di questo mese sono così straordinari che non c’è bisogno di aspettare: febbraio ha cancellato il record di temperatura assoluto stabilito il mese scorso.  Continua…..

Annunci

Inizia l’ultima settimana di COP21

Untitled-Infographic-300x168Questa mattina si apre alla COP 21 la settimana della speranza. L’obiettivo è chiaro, così come lo sono le esigenze: dobbiamo raggiungere un accordo universale sul clima.
 Ed è necessario tenerlo a mente durante i lavori. Su questa sfida universale ed esistenziale rappresentata dal riscaldamento globale è giunto il tempo delle decisioni. Avete l’incarico di trovare delle risposte. Il tempo è limitato: l’accordo deve essere formalmente adottato venerdì 11 dicembre. Continua….

I campi bruciano e gli animali soffrono: allarme Coldiretti

danni-caronteAmmonta ad almeno 200 milioni di euro il conto dei danni causati in un mese dal caldo africano nelle campagne italiane, tra ortaggi, frutta e mais ”bruciati”, cali di produzione di latte e uova e maggiori costi energetici e di irrigazione, tanto che in alcune zone come la Lombardia è stato chiesto lo stato di calamità. A fare il primo bilancio degli effetti dell’eccezionale ondata di afa è la Coldiretti.  Vai all’articolo …

Una tavola periodica degli elementi in via di esaurimento

3044467-inline-i-2-a-periodic-table-of-elements-that-the-world-is-running-out-ofPotreste non rendervene conto, ma quasi ovunque intorno a voi ci sono metalli rari provenienti dalla terra. Nel vostro telefono, computer o in qualsiasi altro schermo LCD, per esempio, troverete un po’ di indio, un metallo morbido e malleabile che è disponibile in quantità ridotte sulla crosta terrestre. Il gallio, che può emettere luce da un impulso elettrico, viene usato in semiconduttori, LED, laser e nell’industria solare. Il renio, uno degli elementi più rari della crosta terrestre, serve comunemente nei motori dei jet. Segue….

Clima, “Agire subito per fermare riscaldamento globale. Vicini al punto di non ritorno”

il mondo bruciaIl rapporto degli esperti del Gruppo intergovernativo di esperti sul cambiamento climatico (Ipcc). “Concentrazioni di gas serra ai massimi livelli da 800.000 anni”. “Evitare che superi la soglia dei 2°C”. Kerry: “A rischio generazioni future”. La Francia propone “una mobilitazione universale”. L’articolo per intero su Repubblica …..

Gelicidio in Slovenia: le foreste distrutte

gelicidio_sloveniaLa Slovenia è una piccola nazione ricoperta di prati e foreste nei quali sorgono piccoli paesi e cittadine le cui genti sono legate profondamente alla terra e ai prodotti che questa produce.
Nelle grandi estensioni di boschi vivono animali rari e affascinanti, come l’orso bruno o la lince che in questa nazione di poco più di due milioni di abitanti riescono a sopravvivere molto bene, grazie ad una attenta gestione del territorio.  Montagne dal profilo dolce ricoperte di faggi, abeti, tigli e aceri si estendono a perdita d’occhio, aprendosi di tanto in tanto in ampi prati carsici da cui si godono delle viste mozzafiato. In queste foreste si possono osservare le impronte di lupi e linci, avvistare orsi e allocchi degli Urali, ascoltare il tamburellare del picchio nero sul tronco di qualche albero antico…segue